I Rossi di Vignaquaranti

Rablè – Barbera d’ Asti DOCG

Il Barbera d’Asti Rablè si presenta al naso con le tipiche note vinose e di frutti rossi di sottobosco. In bocca ritroviamo un vino di buon corpo, una spiccata concentrazione tannica accompagnata dalla tipica vena acida in grado di concorrere all’intensità delle sensazioni gustative fruttate e di prolungarne la piacevole persistenza. L’uva Barbera prodotta dalle vigne Vignaquaranti di Castelletto Molina (colline astigiane) viene raccolta a mano nella seconda metà di settembre e quindi pigiata e vinificata con moderne attrezzature nel pieno rispetto della lavorazione tradizionale.

Thelèm – Barbera d’ Asti Superiore DOCG

Il Barbera d’ Asti Superiore Thelèm si presenta al naso con le tipiche note di confettura, spezie e cacao. In bocca ritroviamo un vino dalla grande struttura ed intensità caratterizzata da tannini maturi e morbidi, con una prolungatissima persistenza delle note retrogustative. L’uva utilizzata per questo Superiore deriva dalle viti meglio esposte dell’ appezzamento Vallone.
A seguito della raccolta a mano e della vinificazione, il Barbera viene affinato in piccole barrique di rovere per oltre 12 mesi e portato a maturazione con batonages mensili.

Monferrato Rosso DOC da uve Nebbiolo

Il Nebbiolo è a ragione il simbolo dell’enologia piemontese, probabilmente proprio perché le sue caratteristiche organolettiche rispettano appieno le tradizioni culturali di questo splendido territorio tanto nel passato quanto nel presente. La sua austerità e la sua eleganza ne fanno un vero e proprio punto di riferimento anche a livello mondiale, declinato nelle varie denominazioni e Terroir dove il Nebbiolo si esprime con caratteristiche differenti. Da poco il Nebbiolo è stato inserito nella DOC Monferrato, a testimoniare che dalle pendici delle Alpi, nel novarese e vercellese, provincia di Ivrea, Val di Susa, per poi discendere ai primi Appennini con Langa ed Alto Monferrato, trova sue specificità e carateristiche differente dal punto di vista agronomico, con risultati diversi ma sempre estremamente interessanti dal punto di vista qualitativo.

Un vitigno che matura molto tardi, spesso terminando la maturazione tecnologica e fenolica con temperature fredde, che ne permettono una piena evoluzione.
Inoltre un vitigno che necessita di tempo per evolvere, affinarsi, e ripagare l’attesa con profili caratterizzati da grande struttura e ppersistenza. Nella nostra zona in particolare abbiamo scelto una vinificazione con macerazioni non eccessivamente prolungate, per preservare il frutto e permettere poi all’affinamento di completare queste uniche caratteristiche gustative.

I Bianchi di Vignaquaranti

Rebèl – Monferrato Bianco DOC da uve Arneis 100%

Diffuso prevalentemente nel basso Piemonte, anche se lo ritroviamo sotto altro nome in quasi tutte le provincie piemontesi, l’Arneis ha assunto negli ultimi anni il ruolo di vitigno nobile piemontese, a discapito del più diffuso cortese. A renderlo sempre più noto ed apprezzato è principalmente l’elevato grado di maturazione che raggiunge, in grado di dare vini di struttura e dalle caratteristiche aromatiche molto gradevoli, con note di frutta matura. A renderlo non adatto a tutte le condizioni è la non eccessiva adattabilità del vitigno a tutti i terroir, con forte incidenza sulle caratteristiche organolettiche. L’appezzamento di Vignaquaranti si trova in una condizione pedo-climatica ideale per queste caratteristiche. In queste condizioni l’Arneis è articolarmente generoso nel conferire al vino grande struttura e rotondità, caratteristiche aromatiche molto intense e variegate che lo rendono un grande vino bianco in grado di reggere l’abbinamento anche a preparazioni di forte impatto gustativo.

Livè – Monferrato Bianco DOC da uve Nascetta 100%

Il Nascetta si inserisce nella numerosa categoria di vitigni autoctoni, un tempo celebri e stimati per le caratteristiche dei vini che se ne producevano, che nel corso del ‘900 sono quasi completamente scomparsi a causa della bassa adattabilità ai diversi terreni. Riscoperto attorno al 2000 lo si ritrova sempre più spesso in piccoli appezzamenti.

Grazie alle caratteristiche dei terreni di Vignaquaranti, nel vino trovano massima espressione un grande ed intenso profilo aromatico e una decisa mineralità che  fanno del Livè un vino di grande versatilità.

logo_quaranti-02