LA STORIA DI VIGNAQUARANTI

Un casale, un terreno, tre soci e una passione per le cose buone della vita… inizia nel 2007  il cammino che porterà nel 2009 Pietro Cioli, Francesco Baghi e Guido Natale alla creazione di Vignaquaranti. La ristrutturazione di un casale a Quaranti (Asti) nel 2007 e la vicinanza ai viticoltori locali rinnova in Pietro Cioli la passione antica per il vino.
Dall’incontro con Francesco Baghi e Guido Natale, entrambi interessati a mantenere viva la terra e alla produzione del vino, prende forma il progetto “Vignaquaranti” che si realizza  nel 2009 dando vita al ” ramo vino” della Cooperativa agricola del Bagoss di cui  Stefano Cioli, fratello di Pietro, è amministratore.

Responsabile della vinificazione è l’enologo Guido Beltrami,  che offre competenza e suggerimenti ad ampio raggio, mentre  Gianluca De Faveri è l’esperto cui è affidata la coltivazione della vigna.

Con la vendemmia del Settembre 2011 le vigne tornano a nuova vita e con l’ imbottigliamento di fine Giugno 2012 comincia a pieno titolo la produzione di Vignaquaranti.

Il primo vino prodotto è un ottimo Barbera d’ Asti DOCG, affiancato nel 2013 da un Barbera Superiore DOCG. Nel 2015 vedono la luce i due bianchi derivati da uve Nascetta e Arneis.

 LE VIGNE E I VINI

Sulle colline di Castelletto Molina, in provincia di Asti e nei pressi di Mombaruzzo, crescono le vigne e nascono i vini di Vignaquaranti.
I terreni di proprietà prospicienti la chiesetta di S. Maria, nel comune di Castelletto Molina, costituiscono un appezzamento unico.
Dei cinque ettari delle tipiche “terre bianche” con esposizione sud-est, metà sono vigne storiche trentennali per la produzione di Barbera docg e per l’altra metà si è proceduto nel 2011 al reimpianto di Arneis e Nascetta, due vitigni autoctoni piemontesi. Il sistema di allevamento è il classico guyot con 4500 ceppi per ettaro.

Il primo vino prodotto è un Barbera d’ Asti DOCG, chiamato Rablè in onore dello scrittore rinascimentale Francois Rabelais.
Dall’ invecchiamento in barrique del Barbera,  nasce nel 2013 il Barbera Superiore chiamato Thelèm.
Con l’ acquisizione di nuovi ettari e l’ inserimento di nuovi filari, nel 2015 Vignaquaranti arricchisce la sua proposta con due bianchi: Rebèl, Monferrato Bianco DOC da uve 100% Arneis e Livè, Monferrato Bianco DOC da uve 100% Nascetta.

logo_quaranti-02